lunedì 26 novembre 2012

IL RIGASSIFICATORE "TRITONE" IN ADRIATICO NON SI FA PIU'

Una buona notizia: un altro rigassificatore il "Tritone", che la Gas de France Suez intendeva costruire in Adriatico, al largo di Porto Recanati, non si farà più. La bella notizia ce l'ha data l'agenzia Reuters, che trascriviamo qui di seguito ROMA, 21 novembre (Reuters) - "Il progetto del rigassificatore Tritone che Gas de France Suez aveva in progetto di costruire in Adriatico, al largo di Porto Recanati nelle Marche, è stato congelato dalla situazione di mercato. Lo ha detto il presidente della filiale italiana del gruppo francese, Giuseppe Gatti, parlando con Reuters a margine di un convegno. Il progetto è "congelato per le condizioni di mercato. Lo riprenderemo in mano l'anno prossimo per una valutazione, ma credo che le conclusioni finali non saranno diverse da quelle attuali", ha risposto Gatti ad una domanda sul futuro del progetto. Il presidente di Gdf Suez energia Italia ha anche aggiunto di avere anche qualche perplessità circa l'idea di trasformare il Paese in un Hub europeo del gas, come previsto dalla Strategia energetica nazionale (Sen) predisposta dal governo: "Non vedo come si possa fare visto che in Italia il gas costa più che in Germania o altri Paesi europei". Il rigassificatore, con una capacità di 5 miliardi di metri cubi all'anno da costruire a 34 chilometri dalla costa marchigiana, ha ottenuto il via libera, sia pure con qualche correzione, da parte del ministero dell'Ambiente a gennaio del 2011". Alla luce di quanto comunicato da Gatti, cosa aspettano il presidente di Enel Colombo e l'amministratore delegato Conti a dare la bella notizia che anche il rigassificatore "Valle dei Templi" non si fa più? Darebbero un grande respiro di sollievo al mondo della Cultura, quella vera non quella rappresentata dalle istituzioni e associazioni, come ministeri, assessorati, unesco, fai, eccetera, che della cultura fanno solo esibizione propagandistica. Gaetano Gaziano, presidente associazione "Salviamo la Valle dei Templi di Agrigento" tanogaziano@yahoo.it.

1 commento:

Anonimo ha detto...

Ecco, questa mi pare una informazione rilevante:
un colosso come Gas de France Suez che "chiude" la pratica rigassificatore per via dell'attuale congiuntura di mercato.

-ac